Rallye Elba: scratch di Pedersoli-Tomasi ad una PS dalla fine, ma Rossetti-Fenoli rallentano per problemi ai freni

17-04-2021 13:10 -

I 13,96km della PS5 “Lavacchio-San Piero” hanno lanciato la volata finale per le vetture del Campionato Italiano WRC al Rallye Elba. La penultima prova della gara isolana ha messo in mostra la reazione di Luca Pedersoli ed Anna Tomasi su Citroen DS3 WRC. Lo scratch del bresciano rispedisce al mittente, Luca Rossetti, con Manuel Fenoli su Hyundai i20 R5, l’attacco tentato sulla prova precedente. 9’28.9 il miglior tempo in prova segnato da Pedersoli che ha messo altri 9.4’’ di gap tra lui e Rossetti, sempre secondo dell’assoluta quando mancano appena 9km cronometrati alla fine. A limitare, in modo decisivo, la prova di Rossetti è stato un problema alla pinza dei freni della posteriore destra, arrivata a fine prova con una perdita di olio.

Tra i due su questa PS5 prova ad inserirsi Andrea Carella con Elia De Guio su Skoda Fabia R5. Il piacentino sta aumentando il passo in questa seconda giornata ma rimangono 33’’ di distacco dalla vetta. Dopo l’uscita di scena di Corrado Fontana e Nicola Arena per la toccata sulla prima prova della mattinata, la quarta posizione sembra in possesso di Giuseppe Testa a Giulia Zanchetta. Al rientro in campionato dopo un periodo di stop il molisano ha acquisito fiducia e feeling e ora può portare a casa quello che sarebbe un bel piazzamento a ridosso del podio. Quinto in prova e quinto nell’assoluta l’elbano Andrea Volpi con Michele Maffoni su Skoda Fabia R5, anche lui in lotta per tenere la posizione nello scontro con Totò Riolo ed Alessandro Floris su Volkswagen Polo R5. Entrambi gli equipaggi sono outsider del CIWRC, mentre alle loro spalle prova a farsi avanti Alessandro Gino con Daniele Michi su Skoda Fabia R5, all’attacco di Leopoldo Maestrini e Fabrizia Pons (Polo R5), solamente decimi su questo quinto crono.

Gara davvero sfortunata che finisce con un'uscita di strada ed il ritiro sulla PS5 per Ivan Ferrarotti e Fabio Grimaldi su Skoda Fabia R5, già spediti in fondo alla classifica assoluta questa mattina da una foratura alla posteriore sinistra. Sulla PS4 infatti il reggiano si era fermato a cambiare lo pneumatico.



Fonte: www.acisport.it