21 Ottobre 2020
53° RALLY ELBA - TROFEO BARONTINI
CAMPIONATO ITALIANO WRC
9-10 ottobre 2020
News
percorso: Home > News > Parlano di noi

Corrado Fontana (Hyundai i20 WRC) accorcia su Luca Rossetti (i20 R5) per la volata sul Perone

10-10-2020 12:56 - Parlano di noi
Il lariano vince l'apertura della seconda giornata sulla "Due Mari” e si porta a 3.8'' dal pordenonese leader assoluto. Carella rimane saldamente in testa per la CRZ

Subito battaglia all’inizio della seconda e decisiva giornata di gara al Rallye Elba. Si accende in vista del finale lo scontro tra i big del Campionato Italiano WRC, qui presenti per il terzo round stagionale. In vetta alla classifica assoluta c’è ancora Luca Rossetti, che insieme a Manuel Fenoli sta mantenendo il vantaggio guadagnato nelle prove di ieri in notturna. La sua Hyundai i20 R5 è davanti a tutti con il tempo di 45’07.3.

Luca Rossetti: “Tanti cambi di aderenza non avevo capito grip, ho spinto molto. Alle prossime due prove ce la giocheremo alla pari.”

Secondo alle sue spalle Corrado Fontana con Nicola Arena su Hyundai i20 WRC, che ha segnato il miglior crono sulla “Due Mari” (22,43 km) grazie al quale ha limato ben 6’’ da Rossetti. Ora il distacco tra i due è di 3.8’’ a favore del friulano, un margine che lascia gli scenari aperti in vista del gran finale sulle ultime due prove di questo Elba: prima la “Lavacchio-San Piero” (14,22 km) poi la decisiva “Perone” (9,26 km) sul monte che ancora una volta deciderà il rally sull’Isola livornese.

Corrado Fontana: “Abbiamo trovato ottimo setup. Qui ci siamo presi qualche rischio, abbiamo attaccato e alla fine ha funzionato. Su questo tipo di prove R5 e WRC sono molto vicine in termini di prestazioni, quindi vedremo. C’è tutto per divertirsi.”

Terzo al momento Simone Miele con Roberto Mometti su Citroen DS3 WRC a +11’’ dal vertice seguito da Luca Pedersoli con Anna Tomasi su stessa vettura, appena 1.2’’ dietro. Sarà interessante anche seguire questo duello per il podio assoluto, con i due equipaggi che possono comunque coltivare anche ambizione da vertice.

Simone Miele: “Siamo andati molto forte anche rispetto allo scorso anno e anche stavolta Corrado Fontana ci ha dato lo stesso distacco. Pensavo di avere più grip sul monte, ma ho visto sia i cambi di grip che le tracce di Luca Rossetti davanti quindi ho capito che ci sarebbe stato da remare. Ora vediamo se, sulle stesse strade, possiamo aumentare il passo.”

Luca Pedersoli: “Partiti quarti abbiamo perso molto tempo ieri alla prima speciale. Ora ci stiamo concentrando in ottica di Campionato. Sia Fontana che Rossetti non hanno nulla da perdere e se la giocheranno fino all’ultimo. Bravi loro. Noi stiamo a guardare, tifo Corrado e spero bene per lui. Io guarderò soprattutto a Simone Miele e cercherò di provare ancora a limare il gap.”

Dietro ai top, con un margine di 27.5’’, c’è Andrea Carella il piacentino che con Enrico Bracchi su Skoda Fabia R5 si stanno assicurando il primo posto per la Coppa Rally di Zona (6^Zona).

Andrea Carella: “Sono contento, siamo lì con le WRC e Rossetti quindi una gran soddisfazione. Purtroppo peccato per ieri dove Nucita, per sua sfortuna e ci dispiace per lui, ha perso molto olio e noi abbiamo pagato qualche secondo. Ora sta andando bene ma devo ragionare sia in ottica di Campionato che di Coppa, quindi voglio rimanere concentrato.”

Appaiati alle spalle di Carella in lotta per il podio di CRZ, vanno avanti i due piloti elbani Andrea Volpi e Francesco Bettini, entrambi alla guida di Skoda Fabia R5. I driver di Portoferraio, molto attesi dal pubblico di casa, non si stanno risparmiando, anzi si preparano alla sfida finale. 20’’ i secondi che separano i due in classifica a vantaggio di Volpi, che proverà a resistere agli attacchi del rivale sulle ultime due piesse.

Completano la top ten assoluta il ceccanese Stefano Liburdi ed il giovane Lorenzo Grani, entrambi su Skoda Fabia R5, in crescita in questa seconda parte di rally.

CLASSIFICA ASSOLUTA RALLYE ELBA DOPO PS4: 1. Rossetti-Fenoli (Hyundai I20 Ng R5) in 45'07.3; 2. Fontana-Arena (Hyundai New I20 WRC) a 3.8; 3. Miele-Mometti (Citroen DS3 WRC) a 11.0; 4. Pedersoli-Tomasi (Citroen DS3 WRC) a 12.2; 5. Carella-Bracchi (Skoda Fabia R5) a 27.5; 6. Volpi-Maffoni (Skoda Fabia R5) a 1'08.9; 7. Bettini-Acri (Skoda Fabia R5) a 1'28.3; 8. Maestrini-Farnocchia (Volkswangen Polo R5) a 1'44.9; 9. Liburdi-Colapietro (Skoda Fabia R5) a 2'30.8; 10. Grani-Lombardi (Skoda Fabia R5) a 2'36.3;


Fonte: Ufficio Stampa centrale ACI Sport

Realizzazione siti web www.sitoper.it